Salta la navigazione
Landesregierung ‒ Autonome Provinz Bozen - Südtirol
Amministrazione
Provincia Bolzano
in lingua facile
Informationen in Leichter Sprache

Trovare lavoro in Alto Adige per persone con disabilità.

Nell’ufficio del servizio per l’inserimento lavorativo
Nell’ufficio del servizio per l’inserimento lavorativo.

Il lavoro è importante per tutte le persone.
Con il lavoro le persone guadagnano dei soldi.
Le persone che lavorano fanno qualcosa di utile per la comunità.
E spesso lavorare è anche divertente.

Alcune persone fanno fatica a trovare un lavoro.
Per esempio le persone con disabilità.
Queste persone non possono lavorare per tante ore.
E queste persone non possono fare ogni tipo di lavoro.
Così queste persone fanno fatica a trovare un lavoro.
Per queste persone c’è il servizio per l’inserimento lavorativo.
Il servizio per l’inserimento lavorativo dà sostegno alle persone che cercano un lavoro.

Il servizio per l’inserimento lavorativo dà sostegno a persone che hanno delle difficoltà.
Per esempio:

  • Persone con diverse forme di disabilità.
  • Invalidi civili a partire dal 46%.
    Qui Lei trova informazioni in lingua facile sull’invalidità civile.
  • O invalidi sul lavoro a partire dal 34%.
    Invalidità sul lavoro significa:
    una persona ha avuto un incidente sul lavoro.
    E per esempio ha perso una gamba.
    Quindi questa persona non può più fare il suo lavoro.
    Allora questa persona deve fare domanda per un certificato di invalidità.
    E un gruppo di mediche e medici dice:
    Lei non può più fare il Suo lavoro.
    Adesso Lei è un invalido sul lavoro.
    E Lei ha una disabilità.
    Lei ha questa disabilità perché ha avuto un incidente sul lavoro.


Gli esperti del servizio per l’inserimento lavorativo conoscono tutti i posti di lavoro che vanno bene per le persone con disabilità.
E gli esperti rispondono alle domande della persona.
Per esempio:

  • Come posso trovare un lavoro?
  • Come posso ricevere sostegno sul posto di lavoro?


Al servizio per l’inserimento lavorativo le persone ricevono molte informazioni.
E le persone possono anche partecipare a un programma per l’inserimento lavorativo.

Inserimento lavorativo significa:
come trovo un lavoro?
Una persona per esempio ha problemi a cercare un lavoro.
Per questo la persona ha bisogno di sostegno.
Gli esperti del servizio cercano per questa persona:
un lavoro.
O un progetto per l’inserimento lavorativo.

Per partecipare all’inserimento lavorativo le persone devono:

  • Avere almeno 18 anni.
  • E avere un’invalidità civile almeno del 46%.
  • O un’invalidità sul lavoro almeno del 34%.

Queste persone devono fare domanda per l’inserimento lavorativo.
Le persone possono fare la domanda negli uffici dell’Azienda Sanitaria dell‘Alto Adige o negli uffici dell’INAIL.
Qui Lei trova informazioni in lingua difficile per fare domanda all’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige.

Poi le persone possono andare negli uffici del servizio per l’inserimento lavorativo.
Questo servizio si trova nei centri mediazione lavoro dell’Alto Adige.
Qui c’è la lista con i centri mediazione lavoro dell’Alto Adige.

Gli esperti del servizio per l’inserimento lavorativo parlano con le persone.
E gli esperti parlano anche con altri servizi.
Per esempio: con i servizi sociali.

Poi il servizio per l’inserimento lavorativo scrive un documento.
Nel documento c’è scritto:

  • Questa persona può lavorare tanto.
  • O questa persona non può lavorare tanto.
  • Questa persona ha bisogno di molto sostegno sul posto di lavoro.
  • O questa persona ha bisogno di poco sostegno sul posto di lavoro.

Poi il servizio per l’inserimento lavorativo spedisce questo documento alla commissione medica.
La commissione medica è un gruppo di mediche e medici che lavora per la Provincia di Bolzano.

La commissione medica deve capire qual è la capacità lavorativa della persona.
Quindi la commissione medica decide:
questa persona può lavorare.
O questa persona non può lavorare.

Alcune persone con disabilità non possono fare ogni tipo di lavoro.
Queste persone hanno spesso bisogno di sostegno.
O le persone con disabilità hanno bisogno di fare un lavoro speciale.
E hanno bisogno di un posto di lavoro speciale.
Allora queste persone devono andare dalla commissione medica.
La commissione medica deve capire qual è la capacità lavorativa di queste persone:

  • La persona con disabilità può lavorare?
  • Quali difficoltà ha questa persona?
  • Di quale tipo di sostegno ha bisogno la persona sul posto di lavoro?
  • Cosa sa fare bene la persona?
    Per esempio:
    • Lavorare con altre persone.
    • Lavorare in un ufficio.
  • E cosa non deve fare la persona?
    Per esempio:
    • Spostare cose pesanti.
    • Salire spesso le scale.
    • Lavorare per tante ore.


Poi la commissione medica decide qual è la capacità lavorativa della persona.
E la commissione medica scrive in un documento:

  • Quante ore può lavorare la persona?
  • Quando deve smettere di lavorare?
  • Quali lavori sa fare bene la persona?
  • E quali lavori non può fare?


La commissione medica decide che la persona ha:

  • Una capacità lavorativa residua.
  • Una capacità lavorativa potenziale.
  • Nessuna capacità lavorativa.


Cos’è la capacità lavorativa residua?
La commissione medica ha deciso:
La persona ha una capacità lavorativa residua.
La persona con disabilità può lavorare solo per poche ore.
E la persona può fare dei lavori facili.
Questa persona può forse trovare un lavoro.
Così questa persona deve andare dal servizio per l’inserimento lavorativo.
Poi ci sono 2 possibilità:

  • Il collocamento mirato.
  • O un progetto per l’inserimento lavorativo.


Cos’è una capacità lavorativa potenziale?
La commissione medica ha deciso:
Questa persona ha una capacità lavorativa potenziale.
Questa persona può lavorare solo per poche ore.
E forse questa persona non può ancora andare a lavorare.
Allora la persona ritorna dal servizio per l’inserimento lavorativo.
E lì la persona può partecipare a un progetto per l’inserimento lavorativo.

Cosa significa nessuna capacità lavorativa?
La commissione medica ha deciso:
La persona non ha una capacità lavorativa.
Questa persona non può lavorare.
E ha bisogno di molto sostegno.
Così questa persona deve:

  • Ricevere un posto in un servizio per l’occupazione lavorativa.
    Qui Lei trova informazioni in lingua facile sui servizi per l’occupazione lavorativa.
  • O ricevere un posto in un centro diurno socio·pedagogico.
    Qui Lei trova informazioni in lingua facile sui centri diurni socio·pedagogici.

Quindi la persona deve andare negli uffici dei servizi sociali.
I servizi sociali danno sostegno alle persone.
Qui c’è la lista con i servizi sociali dell’Alto Adige.

Il servizio per l’inserimento lavorativo propone alla persona un progetto per l’inserimento lavorativo.
Insieme agli esperti del servizio la persona pensa:

  • Quali lavori so fare bene?
  • Quali sono i miei obiettivi?
  • Quando ho difficoltà?

Anche altri servizi collaborano al progetto.
Per esempio:

  • I servizi sociali.
  • E i servizi sanitari.


Poi gli esperti del servizio per l’inserimento lavorativo cercano un’azienda adatta al progetto.
E tutti insieme pensano:

  • Quanto deve durare il progetto?
  • Quali sono gli obiettivi del progetto?
  • Per quante ore deve lavorare la persona?
  • Quali lavori deve fare la persona?
  • E quali lavori non può fare la persona?

Quindi le persone fanno una convenzione individuale.
Individuale significa:
questa convenzione è fatta solo per questa persona.
Convenzione è un’altra parola per: contratto o accordo.
Poi gli esperti del servizio fanno un contratto:

  • Con l’azienda.
  • E con la persona con disabilità.

Questo contratto è una convenzione individuale per l’inserimento lavorativo.
Nella convenzione individuale le persone scrivono:

  • Come voglio lavorare?
  • Cosa voglio imparare?
  • In che cosa ho bisogno di sostegno?


Poi la persona può lavorare per un po‘ di tempo per l‘azienda.
E un’assistente dà sostegno alla persona sul posto di lavoro.
Così la persona si può abituare pian piano al lavoro.
E la persona può parlare con gli esperti dei problemi sul lavoro.

L’azienda paga alla persona con disabilità solo un‘indennità.
Indennità significa: pochi soldi.
E l’azienda non paga i contributi per la previdenza sociale e la pensione della persona.

Previdenza sociale significa:
una persona è malata e non può lavorare?
Con la previdenza sociale la persona riceve comunque il suo stipendio.

Pensione significa:
le persone diventano vecchie?
Per esempio le persone hanno più di 65 anni?
Allora queste persone non devono più lavorare.
E ricevono comunque dei soldi.
È lo Stato che dà questi soldi alle persone.
Un’altra parola per questi soldi è: pensione.

 

Il servizio per l’inserimento lavorativo fa anche il collocamento mirato per le persone con disabilità.
Gli esperti del servizio cercano delle aziende con dei posti di lavoro liberi.
E gli esperti dicono alla persona:
questa azienda ha un posto di lavoro libero.

Allora la persona con disabilità fa una domanda di lavoro.
Nella domanda la persona scrive:
io voglio lavorare.
Nella domanda c’è scritto anche:

  • Perché voglio fare questo lavoro?
  • Che cosa ho studiato?
  • Quale lavoro ho imparato?
  • Dove ho già lavorato?
  • Cosa so fare molto bene?

Poi il datore di lavoro legge la domanda di lavoro.
Datore di lavoro è un’altra parola per: la capa o il capo.
E poi forse la persona viene invitata a un colloquio.
Colloquio è un’altra parola per: parlare con il datore di lavoro.
In questo colloquio il datore di lavoro fa delle domande alla persona.
E poi il datore di lavoro decide:
Lei può lavorare per la mia azienda.
O il datore di lavoro decide:
Lei non può lavorare per la mia azienda.

 

Lei può chiedere informazioni sul lavoro per le persone con disabilità al servizio per l’inserimento lavorativo.
C’è un servizio per l’inserimento lavorativo in ogni centro mediazione lavoro dell’Alto Adige.
Qui c’è la lista con i centri mediazione lavoro dell’Alto Adige.